Non c’è modo migliore per scoprire la Sicilia che in macchina: avrai la possibilità di arrivare anche nelle spiagge più nascoste e belle e non soffrirai con il trasporto pubblico (la Sicilia è veramente collegata male con i treni). Trovi gli autonoleggi negli aeroporti e porti delle città principali, ma se vuoi risparmiare puoi fare tutto da casa prima di partire.

Il nostro consiglio: controlla i prezzi con Rentalcars un motore di ricerca prezzi del gruppo Priceline (lo stesso di booking.com)!

Grazie a internet oggi è più semplice trovare le offertissime e scegliere il modello giusto di macchina al miglior prezzo.

La signora ha fretta e suona il clacson ogni 3 secondi

Il sito AutoEurope offre un servizio utile che aiuta a comparare i prezzi delle diverse compagnie come Alamo, Avis, Europcar, Hertz, National e Sixt.

Quanto può costare l’autonoleggio in Sicilia

In generale il prezzo varia a secondo la quantità di giorni e il tipo di macchina. Il noleggio di una Panda con cambio manuale e aria condizionata per 3 giorni nel mese di luglio parte da 80 euro.

Nella bassa stagione puoi trovare la stessa macchina anche a 60 euro, quindi fare un weekend in Sicilia a dicembre può essere una buona idea: se hai fortuna la temperatura può arrivare anche a 20°C .

Cosa conviene controllare prima di noleggiare una macchina

– Cancellazione gratuita?
– età minima?
– chilometraggio illimitato ?
– assicurazione?

Cosa serve per noleggiare una macchina in Sicilia

Per le prenotazioni online generalmente basta la carta di credito. Al momento del noleggio auto invece dovrai portare la patente valida (necessario essere patentati da almeno 12 mesi, spesso 24), carta d’identità, carta di credito del conducente principale con i fondi per coprire il deposito cauzionale e il voucher. In ogni caso meglio consultare sempre i termini e condizioni prima perché i requisiti possono cambiare da compagnia a compagnia.

Qualche consiglio in più

La parte più difficile nei primi giorni in Sicilia è abituarsi allo stile di guida siciliano. Praticamente le regole non esistono: vedi il benzinaio che ti fai il pieno con la sigaretta in bocca, lo zio Totò che ha deciso di parcheggiare in mezzo alla strada per comprare un pò di frutta e verdura fresca, la signora con la 500 che ha fretta e suona il clacson ogni 3 secondi. Tutto questo fa parte del pacchetto e dovresti vivere l’esperienza con buon umore. Alla fine sei in vacanza e l’unica preoccupazione è non avere preoccupazione, vero?